indice

La Casa delle immagini: incontri sul ruolo dell’immagine nella cultura, nella scienza e nell’arte

A partire dal 10 maggio Casa Luzzati ospiterà un percorso di tre incontri che si propongono di essere una riflessione sulla dimensione visuale e non. Nell’evoluzione della civiltà e della cultura l’immagine è costantemente partecipe della formazione del pensiero e della comunicazione, vale a dire nello scambio delle conoscenze riguardanti i diversi ambiti dell’attività umana. Analizzare la rappresentazione del pensiero che si offre alla consapevolezza dell’osservatore, sia che essa venga effettivamente generata per via ottica o che scaturisca anche solo mentalmente. 

10/05 ore 18 Le immagini evocate: nel carme di Ursone da Sestri Clara Fossati - Simbologia religiosa usata dal potere politico: Genova XVII secolo Paolo Calcagno 

17/05 ore 18 Tra mostruosità e degenerazione: la rappresentazione illustrata del nemico Fulvia Zega - L’immagine dell’altro nella narrativa per ragazzi Anselmo Roveda 

24/05 ore 18 Architettura e itinerari accessibili Cristina Càndito e Alessandro Meloni

Il percorso nasce da un'idea di Stefano Mantero. Stefano a causa di una malattia perde la vista all’età di quattordici anni. Fin da bambino ha sempre amato la letteratura e la scrittura e questa passione gli ha consentito di collaborare con diverse testate giornalistiche. Si è laureato in Storia presso l’Università degli Studi di Genova. Appassionato di teatro, ha frequentato corsi di scrittura teatrale e ha partecipato a numerose “mise-in-scène”.

Ospiti degli incontri

Paolo Calcagno è dottore di ricerca in Storia Moderna, titolo conseguito nel 2010 presso l’Università di Verona. In servizio presso l’Università di Genova dalla fine del 2012, prima come ricercatore e adesso come professore associato. Membro del Laboratorio di storia marittima e navale.

Cristina Càndito è Professoressa Associata in Disegno e Rappresentazione all’Università di Genova, Dipartimento Architettura e Design. I suoi principali interessi didattici e di ricerca riguardano gli aspetti storici e scientifici della rappresentazione architettonica ed alcune delle sue ricerche correnti riguardano geometria e ambiguità nella rappresentazione architettonica e la percezione multisensoriale e accessibile dello spazio. Partecipa a diversi progetti europei che riguardano tematiche di inclusione ed è autrice di più di 100 pubblicazioni e 8 monografie, tra cui Rappresentazione e Accessibilità per l’Architettura, 2020.

Clara Fossati è professore ordinario di Letteratura Latina Medievale e Umanistica presso l’Università degli Studi di Genova. È componente del Collegio dei Docenti del Corso di Perfezionamento in Filologia e Letteratura Latina Medievale presso la Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino con sede a Firenze e del Collegio dei Docenti del Dottorato in Filologia, Letteratura e Scienze dello spettacolo presso l’Università di Verona. Ricopre diversi incarichi istituzionali nell’ambito della Scuola di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Genova.

Alessandro Meloni è laureato in Architettura (2018) presso L’Università di Genova. Attualmente è dottorando del XXXV ciclo in Architettura (DAD, UniGe). La sua ricerca si focalizza sulle tematiche riguardanti la percezione multisensoriale dello spazio, con l’obiettivo di evidenziare le caratteristiche più incidenti sull’interpretazione dell’architettura anche per fruitori con disabilità visive. Svolge seminari e attività di supporto alla didattica nel corso “Fondamenti e pratiche della rappresentazione” presso il DAD di Genova. È autore di articoli e relatore a convegni sui fondamenti scientifici e sulla percezione della rappresentazione architettonica.

Anselmo Roveda è giornalista, studioso di letteratura e scrittore. È coordinatore redazionale del mensile “Andersen”, direttore della rassegna letteraria internazionale “Cabirda”, professore a contratto all’ISIA di Urbino e resident professor a Officina Letteraria di Genova. In precedenza è stato direttore di un trimestrale nato nelle carceri e corrispondente per un’agenzia di stampa; ancor prima, e per una decina di anni, ha lavorato nei servizi sociali di prevenzione del disagio minorile.

Fulvia Zega si è laureata in Storia presso l’Università degli Studi di Genova ed è dottore di ricerca in Studi americani presso l’Università di Roma Tre. È ricercatrice in Storia e Istituzioni delle Americhe presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia dell’Università degli Studi di Genova dove insegna Storia dell’America Latina e Storia Atlantica. I suoi studi si concentrano sugli aspetti politici e culturali delle relazioni tra i totalitarismi europei e i primi populismi latinoamericani, sull’antiebraismo nel cono sud dell’America Latina e sulla cultura visuale come fonte per la storia politica latinoamericana.

 indice

© 2022    Casa Luzzati   -   powered by pulsante - design paroledavendere